Cammini e turismo

Cammini e turismo

"Cammini e percorsi", un progetto per il riuso turistico dei beni demaniali

 Masserie, rifugi, piccole stazioni, monasteri, ville e castelli saranno messi a bando entro l'estate per la loro valorizzazione culturale!!!

Un progetto per valorizzare oltre cento immobili pubblici lungo i cammini e i percorsi ciclopedonali e storico-religiosi che attraversano l’Italia. E’ “Cammini è percorsi”, un’iniziativa dell'Agenzia del demanio promossa da Mibact e Mit. L’iniziativa mira alla salvaguardia e al riuso del patrimonio tipico della tradizione locale (masserie e rifugi, piccole stazioni, case cantoniere, caselli idraulici) e del patrimonio culturale di pregio (monasteri, castelli, ville) per trasformare queste strutture in ostelli, piccoli hotel, punti ristoro, ciclofficine, punti di servizio e assistenza per tutti i pellegrini, i turisti, i camminatori e i ciclisti che ogni anno percorrono questi tracciati.

Si tratta di 103 beni, 43 dello Stato, 50 degli Enti territoriali e 10 di Anas, che attraverso bandi di gara pubblicati entro l'estate saranno affidati in concessione gratuita “ad imprese, cooperative e associazioni, costituite in prevalenza da soggetti fino a quaranta anni” oppure in concessione di valorizzazione fino a 50 anni ad operatori che possano sviluppare un progetto turistico dall’elevato potenziale per i territori.

Commenti

  • Non ci sono commenti per questo articolo

Lascia un commento

Captcha
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/03